HOME / MODALITA' DIAGNOSTICHE - ESAMI / TC - TOMOGRAFIA COMPUTERIZZATA / Vantaggi, Limitazioni e Rischi

Vantaggi 

La TC è indolore, non invasiva e precisa.
Ha la capacità di visualizzare contemporaneamente i tessuti molli, gli organi a contenuto gassoso - quali polmone e tubo digerente -, i vasi sanguigni e l’osso.
Ha dimostrato di essere uno strumento di imaging adatto a fornire informazioni in una vasta gamma di problemi clinici e di patologie neoplastiche.
Può diagnosticare molte cause di dolore addominale acuto o lesioni da trauma con altissima precisione.
E’ un ottimo strumento per guidare procedure minimamente invasive come biopsie e agoaspirati a livello di polmoni, addome e ossa.
E’ meno sensibile al movimento del paziente rispetto alla RM.
A differenza della RM la TC può essere eseguita anche in portatori di dispositivi medici impiantati.
I raggi X non hanno effetti collaterali. Nessuna radiazione rimane nel corpo del paziente dopo un esame TC.

 

Limitazioni

In alcune patologie la valutazione con RM può dare maggiori informazioni rispetto alla TC.
Tecniche di imaging alternativo, quali radiografie gastrointestinali e ecografia, sono da preferire per la valutazione delle condizioni addominali acute nei bambini.
La TC dell'addome può non essere sensibile come l’ecografia dell'addome nell'identificare calcoli biliari.

Rischi

L’esame prevede l’utilizzo di radiazioni ionizzanti che, come noto, hanno un minimo rischio statistico oncologico potenziale.
Le apparecchiature TC volumetriche multislice da 8-16-32 slice degli anni 2000 esponevano il Paziente a una dose radiante maggiore rispetto alle TC spirali a singolo slice degli anni 90. Le apparecchiature da 64 slice prodotte agli inizi dell’attuale decennio hanno introdotto una serie di soluzioni tecnologiche in grado di ridurre sensibilmente la dose efficace durante esami con TC multislice.
Attualmente sono disponibili software di ottimizzazione automatica che modulano l’erogazione del fascio di raggi X in funzione delle caratteristiche anatomiche del Paziente: consentono una riduzione media del 30% della dose.
Sulle apparecchiature TC più avanzate, grazie all’aumento della potenza di calcolo, sono stati introdotti i nuovi metodi di ricostruzione iterativa adattativa delle immagini che riducono la dose del 75%. Si ritiene che con questa evoluzione tecnologica il beneficio di una diagnosi accurata superi abbondantemente il rischio potenziale.

Le donne devono sempre informare il personale del Centro Medico della possibilità di essere in gravidanza, condizione che controindica l’esecuzione dell’esame, salvo particolari condizioni cliniche.