HOME / Techno novità / AngioRM senza mezzo di contrasto

AngioRM senza mezzo di contrasto

La valutazione del Paziente affetto da arteriopatia degli arti inferiori è basata su varie modalità di imaging (Eco-color Doppler - Angiografia – Angio-TC – Angio-RM), ognuna delle quali presenta vantaggi e limitazioni.
La più diffusa è l’Eco-color Doppler che individua con facilità le alterazioni del flusso, ma oltre ad essere operatore-dipendente, non fornisce la mappa completa dei vasi.
Le altre tre metodiche, pur avendo il vantaggio di fornire una mappa del lume dei vasi, richiedono l’iniezione di mezzo di contrasto per via venosa e per via arteriosa mediante l’introduzione di un piccolo catetere intravasale.

Una recente evoluzione tecnologica ha tuttavia permesso all’Angio-RM di sviluppare nuove sequenze che sfruttano le proprietà intrinseche del segnale del sangue per visualizzare il flusso e conseguentemente il lume dei vasi, senza ricorrere a mezzo di contrasto per via endovenosa.
Questa possibilità è particolarmente utile nei soggetti con funzione renale compromessa, condizione non infrequente nei soggetti arteriopatici, specie se diabetici. Offre indiscutibili vantaggi per la sua completa innocuità: tra questi la possibilità di esaminare in un’unica seduta aorta addominale, vasi iliaci e circolo arterioso degli arti inferiori.

 

 

 

Vuoi sapere quali sono i vantaggi della Angio-RM?

Leggi nel PDF allegato quello che bisogna sapere sulla Angio-RM senza mezzo di contrasto

 

Visita anche il nostro minisito www.smeva.it/arterie