HOME / TECNOLOGIE / ECO-COLOR DOPPLER / APPARECCHIATURA

APPARECCHIATURA

Le apparecchiature per Eco-color Doppler sono degli ecografi che abbinano la tecnologia ecografica tradizionale, in grado di fornire informazioni sulla struttura dei tessuti e sulla parete dei vasi, alla tecnologia Doppler capace di individuare i globuli rossi in movimento. Utilizzano pertanto le usuali sonde ecografiche multifrequenza caratterizzate da centinaia di elementi dotati di proprietà piezoelettriche. Questi emettono impulsi di ultrasuoni che insonano i tessuti e ricevono gli echi creati dall’interazione con le interfacce biologiche. L’ecografo analizza l’intensità degli echi per costruire l’immagine ecografica e la loro variazione di frequenza per dar vita all’immagine color Doppler.
Il color Doppler visualizza in tempo reale il flusso di sangue nei vasi codificandolo a colori; la mappa del flusso viene sovrapposta all’immagine anatomica ecografica dei vasi visualizzata in bianco e nero.
Le immagini color Doppler vengono aggiornate da 3 a 12 volte al secondo, in funzione della profondità dei vasi e dell’ampiezza dell’area esplorata e conferiscono alla metodica color Doppler la dinamicità che la contraddistingue.
L’elevata sensibilità del color Doppler permette il riconoscimento del flusso intraparenchimale anche in vasi di dimensioni submillimetriche, quali le arterie intrarenali.
La valutazione color Doppler del flusso può essere integrata dall’analisi dello spettro Doppler che permette di differenziare la tipologia del flusso distinguendo i flussi laminari da quelli turbolenti correlati con la presenza di stenosi del lume.
L’analisi spettrale Doppler del flusso intravasale viene eseguita su un piccolo volume campione prescelto dall’operatore sulla base delle indicazioni fornite dal color Doppler. Le caratteristiche dello spettro delle frequenze Doppler consentono una precisa valutazione del flusso e di eventuali turbolenze che si generano nei tratti di vaso interessati da placche aterosclerotiche.
Le informazioni qualitative, in parte di tipo acustico e in parte correlate alla morfologia dello spettro Doppler, possono essere integrate da informazioni di tipo quantitativo, relative alla velocità dei globuli rossi.
La valutazione quantitativa è particolarmente utile per quantificare l’entità delle stenosi emodinamicamente significative, monitorarne l’evoluzione e identificare quali soggetti debbano essere sottoposti ad ulteriori indagini diagnostiche quail AngioTC o AngioRM.